immagine ANIl sindacato deposita la costituzione per l’udienza del 17/12

Il Nuovo sindacato carabinieri (Nsc) ha presentato la costituzione di parte civile in vista dell’udienze del 14 e del 17 dicembre a Piacenza dove sono imputate 16 persone tra cui carabinieri della stazione Levante, sequestrata a luglio per i gravi reati commessi dai militari, a vario titolo accusati tra l’altro di tortura, spaccio, abuso d’ufficio.

La costituzione è firmata da Massimiliano Zetti, segretario generale Nsc, rappresentato dall’avvocato Maria Grazia Russo del foro di Ravenna.

L’atto formalizza la richiesta di risarcimento a carico di tutti gli imputati, militari e non, “quale conseguenza dei fatti di reato a loro attribuiti, la cui gravità va ben al di là della formale imputazione”. Per Nsc l’indagine ‘Odysseus’ ha restituito una “realtà agghiacciante” con la creazione di un “vero e proprio gruppo criminale operante direttamente all’interno dell’Arma”. I reati contestati evidenziano come i carabinieri “abbiano infangato l’impegno e il valore di tutti gli appartenenti all’Arma che invece quotidianamente onorano la divisa che indossano”. La risonanza nazionale dei fatti, inoltre, “amplifica il danno all’immagine”.

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’ utilizzo della navigazione (cookie statistici). Noi utilizziamo direttamente cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policyl